loading...

PERMUTO, BARATTO E SCAMBIO SU INTERNET PER RISPARMIARE E NON SPRECARE

“Evitare che il mondo diventi una discarica degli oggetti che buttiamo via per questo io non spreco e riutilizzo e nel caso baratto o permuto  gli oggetti che non uso più con altri di cui ho bisogno”

Sono sempre più numerose le persone che ragionano in questo modo, per amore della Natura e diciamolo, anche a causa della mancanza di soldi e della crisi economica che non ci permette la giusta pianificazione delle spese.

 

Una vera e propria rivoluzione culturale, accelerata sia dalla congiuntura economica, ma che affonda le proprie radici nella filosofia ecologica del “non spreco” e “del riutilizzo”. Le risorse della terra non sono infinite e il bisogno capitalistico di produrre sempre più oggetti e conseguentemente di venderne sempre di nuovi sta mettendo a rischio la sostenibilità del pianeta, ma anche la stessa società.

 

Per questo motivo sono sempre più numerosi coloro che provano a far ripartire un’economia più sana e solidale, più equa con i bisogni reali al centro del mercato e adoperando il denaro meno possibile: scambiano, barattano e permutano.

“Se non lo utilizzi più non lo buttare potrebbe essere servire a me” è il concetto, così dalle cantine impolverate ai banchi di un mercato equo e solidale il passo è brevissimo.

Inutile dire che la maggior parte delle permute si concludono su Internet, per diversi motivi: sicuramente perchè il web è una vetrina virtuale infinita in cui è più facile trovare l’offerta che fa al caso nostro e in secondo luogo perchè è gratis, anzi ci fa risparmiare anche i soldi che avremmo dovuto spendere per raggiungere un mercato vero e proprio.

Come funziona? È semplicissimo: il meccanismo è il medesimo dei grandi siti di annunci, ci si registra al portale e si inserisce gratuitamente l’annuncio esprimendo una lista di oggetti del desiderio come contropartita parziale più un conguaglio in denaro se si tratta di una permuta, o totale se gli oggetti hanno lo stesso valore, nel caso di un baratto. Poi, bisogna solo aspettare che un’altro utente che sta cercando proprio l’oggetto che volete cedere, si imbatta nell’annuncio per concludere l’affare, molto più semplice di una vendita in quanto, quando non si usa denaro o lo si usa solo in parte le persone sono più disposte a venirsi incontro.

Ma c’è di più non solo si posso permutare o scambiare degli oggetti, a volte è possibile contrattare anche prestazioni professionali, ci sono Bed & Breakfast che, ad esempio, concedono soggiorni in cambio di lavori di manutenzione o giardinaggio o chi si offre di pagare lezioni private di matematica con altrettante lezioni private di lingua, insomma le possibilità sono infinite.

C’è di più molto spesso questo mondo sommerso fino a poco tempo fa, ma che sta riemergendo alla grande sempre più spesso si occupa di scambiare oggetti, ma sempre più spesso cerca di sensibilizzare l’opinione pubblica organizzando i cosiddetti Swap party , mercatini/evento in cui si trattano temi inerenti l’ ecosostenibilità e il rilancio di un’economia più solidale.

Fonte:http://www.permute.it/

 

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

 Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

loading...