La signora hobbit la donna che vive in maniera quasi medievale a impatto zero

Clicca per ingrandireSenza luci, senza TV o radio, né acqua corrente. Sulle pendici del Mount Carningli, nella contea di Pembrokeshire, a ovest del Galles, Emma Orbach, 58 anni, laureata a Oxford e madre di tre figli, ha mandato l’orologio indietro a un’esistenza quasi medievale e da 13 anni vive come un hobbit, in una capanna di fango a 15 minuti a piedi dalla strada più vicina.

Figlia di un ricco musicista, la signora hobbit – così l’hanno ribatezzata i giornali- frequentò fin da piccola le scuole più costose e prestigiose del Paese, insieme, per fare un esempio, alle figlie dei Presidenti stranieri, per poi trasferirsi a Oxford e completare i suoi studi con una laurea in cinese.

Qui incontrò il marito Giuliano, storico dell’architettura. Per cinque anni vissero in una casetta a Bradford, ma presto si trasferirono in un casolare abbandonato vicino a Bath, dove sono nati e cresciuti i loro figli. Da lì entrarono in una comunità hippie, con altri genitori che piuttosto di fare la spesa nei supermercati lavoravano la terra.

Ma negli anni ’90 arriva l’illuminazione e i due comprano 175 ettari di terreno per 150.000 sterline. “La mia vocazione era quella di immergermi totalmente nella natura e allontanarmi da tutte le interferenze moderne”, racconta la donna “hobbit”, che però non fu seguita da tutta la famiglia: “mio marito non è mai venuto a vivere con me e ci siamo separati. Mi sono resa conto che questa era la mia vocazione e non potevo chiedere al resto della mia famiglia di fare lo stesso. È stato normale aspettarsi che degli adolescenti non volessero vivere improvvisamente senza energia elettrica”.

Perché una donna brillante e laureata arriva a scegliere una strada che può sembrare quantomeno drastica? “Da bambini, non siamo mai stati incoraggiati a concentrarci sulle cose materiali – continua Emma-. Ero solita giocare nei campi. Ho sempre amato i fiori e la natura. Io e mio fratello a volte mangiavamo i nostri pasti sugli alberi. È stato idilliaco. Ho avuto la vera libertà. Sono molto grata di non aver mai dovuto vivere la sensazione di aver fatto qualcosa solo perché tutti gli altri l’hanno fatta. Ho portato avanti questo principio. Oggi, tutto ciò che riguarda la mia vita mi rende felice. Svegliarsi in un bosco e guardare i bellissimi alberi, vedere le stelle e la luna, ho un rapporto molto stretto con il mondo naturale”.

Per questo Emma ha deciso di vivere prendendo l’acqua da un ruscello, tagliando la legna, coltivando le sue verdure, curando i suoi animali (sette galline, tre capre, due cavalli e due gatti) e costruendo una capanna in stile hobbit fatta di paglia, fango e sterco di cavallo. E trascorre la propria esistenza in un luogo straordinario che lei chiama casa, dove ogni tecnologia moderna è bandita e la vita a impatto zero, con i minor danni possibili sul pianeta, è possibile.

Autrice: Roberta Ragni / Fonte: greenme.it

Tratto da:http://www.ecplanet.com/node/3717

 

 

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

 Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

 Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

2 comments

  • massimo sottile

    be pero ha speso 150 000 sterline……e tutti vorrebbero avere questi soldi per poter comprare casa e trasferirsi lontano da tutto……al diavolo l elettricita…..ma si e’ veramente liberi

  • Lorenzo Icaro

    Caro Massimo Questa scelta di vita non ha niente ha che fare con i soldi, ci sono centinaia di comuni in giro per il mondo dove la gente pratica questo stile di vita. questa scelta non e determinata da i soldi ma dalla vera voglia di vivere la propria esistenza come veri esseri umani. Io seguo molto questo stile di vita,ci sono alti e bassi, e non e affatto facile. Se ho la possibilita di risponderti significa che ho ancora molta strada da fare, liberarsi della tecnologia, corrente, acqua calda e beni materiali non e affatto semplice, perche ci siamo completamenti immersi, non e solo questo ma anche il fatto di liberare la mente da ogni giudizio di famigliari, amici per seguire la propria ideologia…. e se proprio devo dirla tutta la maggiorparte della gente che ha 150.000 sterline li investe in un “business” che puo garantirgli un income. cosi facendo rimane nel sistema( anzi continua ad alimentarlo).Sono poche le persone che utilizzano questi soldi per comperare un pezzo di terra dove nessuno puo venir a dettar legge e imporre le proprie idee capitaliste… quindi invece di star a pensare a quanti soldi lei possiede concentriamoci a capire ed ammirare questa scelta di vita, che va al di la del proprio conto in banca….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *